PAOLO COLLINI

Osservazioni

Osservazioni

Miracolosa permanenza di un’antica perizia nel disegno e nella pittura, una mostra all’Ottagono di Bibbiano di Paolo Collini è una delle rare opportunità rimasteci per stupirci davanti a opere d’arte senza l’importuno tramite di una prevedibile provocazione. La vera arte incontra lo stupore per strada, non lo cerca. Oniriche mises-en-scène ci svelano l’occulta e rarefatta profondità di desideri e smarrimenti personali: con la grazia ineffabile della bellezza. 

Settembre 2017

Mauro Carrera

loghimostracollini

Galleria L’Ottagono, Bibbiano (RE)
7 ottobre – 29 ottobre 2017

PAOLO COLLINI

“Osservazioni”

 

La Galleria Comunale d’Arte Contemporanea L’Ottagono di Bibbiano (RE) ospita, dal 7 al 29 ottobre Osservazioni”, personale del pittore Paolo Collini, a cura di Silvio Panini. Promossa dal Comune di Bibbiano, l’inaugurazione è prevista per sabato 7 ottobre, alle ore 18, con la presentazione del curatore Silvio Panini e con l’intervento di Mauro Carrera.

Paolo Collini è nato a Milano nel 1950 dove non ancora ventenne tiene la sua prima mostra personale. Dopo gli studi liceali frequenta i corsi di Nudo e la Scuola Degli Artefici dell’Accademia di Brera consolidando il rapporto con il mondo dell’arte, che lo vede sin dagli esordi muoversi nell’universo del simbolico e del surreale. Formatosi sulle orme dei grandi maestri metafisici e surrealisti Collini elabora rapidamente una personalissima poetica tra il visionario e un romanticismo postmoderno. A partire dagli anni Ottanta il suo percorso è tangente a quello del “Citazionismo” allora in auge, tra enigmi e simbologie ammiccanti ad un classicismo contemporaneo. Apprezzato in Italia sin da subito, conquista rapidamente l’interesse del collezionismo europeo e in particolare di quello tedesco, virando la sua ricerca in direzione di atmosfere più rarefatte e nordiche. Gli anni Novanta vedono la nostalgia aleggiare nelle sue opere e trasformare il rapporto tra vero e immaginario in Ricordo puro e mutevole, ricco di un erotismo impalpabile e oscuro, onirico e notturno.  Con il nuovo millennio la sua ricerca si indirizza verso contesti urbani e stranianti, in cui l’individuo rischia l’alienazione ma ritrova una sua dimensione in bilico tra quotidianità e fantasia, accostando talvolta alla usuale tecnica degli olii su tela immagini digitali.   Invitato a numerose manifestazioni d’arte pubbliche e private tra le quali alla Biennale di Venezia, ha tenuto più di novanta mostre personali in Italia e all’estero.  Tra le pubblicazioni dedicategli si ricordano le monografie: “Magie antelucane di Collini” di Riccardo Barletta (Ed.Ghirlandina- Modena 1984), “L’enigma della nostalgia” di Mario De Micheli (Ed. G.Mondadori-Milano 1991), “Dimore dell’invisibile” di Luciano Caprile (Ed. Vinciana-Milano 2000) e “Paolo Collini” di Mauro Carrera (MUP Editore, Parma 2015).

Vive a Milano e Londra.   www.paolocollini.it


La mostra sarà visitabile ogni sabato e domenica fino al 29 ottobre 2017, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19.

Per informazioni:
Comune di BibbianoUfficio Cultura – Simona Borrillo Tel. 0522 253231
Galleria L’Ottagono – Piazza Damiano Chiesa, 2 (angolo su Via Gramsci) 42021 Bibbiano (RE)
galleriaottagono@gmail.com

Orario di apertura:
Ogni sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle ore 16 alle 19.
Su appuntamento prenotando al 3485306266.

Facebook/Galleria Ottagono    Twitter/Galleria Ottagono