DELL’ANTICA E BELLA PITTURA

Dipinti dal XV al XIX secolo

DELL’ANTICA E BELLA PITTURA

Dipinti dal XV al XIX secolo

a cura di Mauro Carrera

 

L’esposizione collaterale presentata nella Rassegna “Arte in Arti e Mestieri”, è una delle proposte culturali chiave dell’intero evento che ha sempre riscosso un buon successo di critica e pubblico. La petite collection che viene presentata al pubblico della Rassegna – e che meglio fa risaltare quella contemporanea – contiene opere che vanno dalla scuola veneto-cretese tra XV e XVI secolo a Marcello Venusti, dalla cerchia del Barocci alla scuola veneta del Cinquecento, dalla bottega di Pieter van Laer a Domenico Piola, dalla cerchia del Cavalier Tempesta a quella di Guido Reni e al Pitocchetto, concludendosi con alcuni quadri di scuola italiana, fiamminga e inglese.

Preludio per un Museo “Dino Villani” a Suzzara

Il 2016 è un anno davvero importante per la vita culturale della città di Suzzara, perché vede l’inizio di un ambizioso progetto: la costituzione del Museo “Dino Villani” nei locali della Fondazione Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni”. Il primo vero passo per la nascita di questa struttura museale è l’esposizione al pubblico di un esiguo ma simbolico nucleo delle nuove acquisizioni, recentemente restaurate, all’interno della “Sala Dino Villani” della Fondazione nell’ambito della XVI edizione della Rassegna Arte in Arti e Mestieri.

Le opere di proprietà della Fondazione Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni” costituiscono la più importante collezione di opere di Dino Villani pittore e incisore, un patrimonio culturale di circa quattrocento opere di grande rilevanza e straordinario interesse per il territorio.

Personaggio versatile e dai mille interessi, Dino Villani (1898-1989) è conosciuto nella cultura italiana principalmente come pubblicitario – è considerato colui che ha introdotto in Italia la comunicazione integrata, strumento di promozione che mette insieme lo slogan, la valorizzazione del prodotto e un’azione di sostegno da parte dei media – ma fu anche incisore, pittore, scrittore e critico d’arte.